Home / Videogiochi / #Gamefacts: Silent Hill (1-3)

#Gamefacts: Silent Hill (1-3)

Salve a tutti ragazzi e benvenuti ad un’altra #Gamefacts. Oggi parleremo di una saga che io amo ovvero Silent Hill!

 

 

  • Nella Scuola Elementare Midwich, in una lista di nomi delle facoltà, si possono leggere i nomi di K. Gordon, T. Moore, L. Renaldo e S. Shelley. Nomi dei membri del gruppo musicale Sonic Youth.

  •  Una volta che l’Ospedale Alchemilla passa alla realtà Alternativa, ecco che nell’ascensore compare il quarto piano. Questo perché nella cultura giapponese il numero 4 indica Morte. Negli ascensori non si troverà mai il numero 4 inciso. In più, la parola “quattro” in giapponese vien tradotta in “shi”, che vuol dire sì “quattro”, ma anche “morte”.

  • In modalità Difficile, nei pressi del ponte che collega Old Silent Hill con Central Silent Hill, si potranno scorgere degli Air Screamer due volte più grossi del normale. 

  •  Inizialmente, i nomi di Cheryl e di Dahlia dovevano essere Asia e Daria. Volevano omaggiare il regista Dario Argento, prendendo i nomi di sua figlia e della sua compagna.
  • I nomi dati alle tre Chiavi che sbloccano i lucchetti della casa sul giardino (chiave del Leone, dello Spaventapasseri e del Taglialegna) prendono spunto da tre dei personaggi del Mago di Oz. 

  •  I nomi dati alle Tavolette recuperabili nell’Ospedale (tavoletta del Gatto, del Cappellaio, della Tartaruga e della Regina) prendono spunto da alcuni personaggi di Alice nel paese delle Meraviglie.
  •  Il busto, negli Appartamenti, sul quale viene trovata la Torcia, porta lo stesso abito che indossa Mary nel filmato/flashback della cassetta.

 

  •  Il rumore dei passi di Pyramid Head sono uguali al rumore che James produce inginocchiandosi alla terza morte di Maria. Inoltre, il verso di Pyramid Head che emette quando brandisce la lancia, è uguale al verso che emette James quando viene colpito.

 

  •  In Silent Hill 2 c’è una presenza di farfalle piuttosto elevata, ma tutto ciò ha un suo significato. In alcune culture, la farfalla simboleggia la rinascita, e possiamo associarla a quella tatuata sull’addome di Maria. Quelle nere invece, in altre culture, significa morte, e le possiamo trovare a stormi nel Boss finale del gioco.

 

  •  Gli sviluppatori del gioco, inizialmente, avevano progettato la scena della cella (nelle Prigioni) senza le sbarre che li dividono, inserendole poi in un secondo momento, per la versione definitiva. Come se Maria dovesse restare qualcosa di irraggiungibile, per James.

 

  • Nel finale DOG, la musica che esce dalle cuffie del cane è un brano di Yamaoka intitolato “In my Eyes”, composto per BeatMania IIDX 5th style, uscito poco prima di Silent Hill 2.

 

  •  Eddie, qualche tempo prima, uccise un cane. Durante la sigla di chiusura del finale DOG, il cane ringhia all’arrivo di Eddie. Inoltre, in Silent Hill Homecoming per Xbox360, uccidendo il primo Feral della partita si sblocca l’obiettivo “L’eredità di Eddie“.
  • In Silent Hill 3 ci sono molti riferimenti al capitolo precedente. Uno di questi appare nel momento in cui Douglas, in macchina, spiega a Heather di un caso irrisolto di un individuo scomparso, con l’accusa di omicidio, e quest’uomo non è mai stato ritrovato. Molto probabilmente si riferisce a James Sunderland.

 

  • Giocando a una partita successiva, nella Stazione Ignota tutto l’ambiente comincerà a sanguinare, fino a diventare tutto buio, e l’energia di Heather ne risentirà in caso di partita Difficile o Extreme. Nelle altre modalità d’azione, invece, sanguinerà solo nel caso si facesse un percorso diverso da quello principale.

 

  •  Il cadavere mangiato dal primo Closer che s’incontra nel Centro Commerciale, ha una certa somiglianza con Angela Orosco, di Silent Hill 2

 

  •  La frase “non parlo agli sconosciuti” detta da Heather per allontanare Douglas a inizio gioco, è stata usata nel film del gioco: Sharon dirà le stesse cose a Cybil, da dentro l’automobile, alla Stazione di Servizio.

 

  • Se si muore, partirà un filmato in cui Valtiel trascina via Heather per le gambe.

 

  •  Una volta dentro i vagoni, man mano si va avanti, quelli passati spariscono, infatti se si tenta di tornare indietro ci si troverà sempre nell’ultimo vagone. Heather può morire se si sporge troppo dall’ultimo vagone, cadendo sui binari e rotolando per qualche metro.

 

  • La Borely Haunted Mansion, dell’Amusement Park nel gioco, è ispirata alla Casa Stregata chiamata Borely Rectory, la più terrorizzante Casa Stregata, almeno finchè non prese fuoco nel 1939.

 

 

  •  Quando Claudia pugnala Vincent nella Chiesa, usa un’arma molto simile al Pugnale di Melchior, visto nel primo capitolo.

Bene, per oggi è tutto! La prossima settimana vi darò altre #Gamefacts riguardante altri capitoli di questa meravigliosa saga! Alla prossima settimana!

 

Di Luca D'Asta

Controllate anche

Persona 5

Sulle note di “Wake up, Get up, Get Out There” con la splendida voce di …