Home / Libri / Norwegian Wood – Tra la vita e la morte

Norwegian Wood – Tra la vita e la morte

Salve a tutti ragazzi con un nuovo articolo riguardo i nostri amati libri! Il libro che tratteremo oggi è forse il capolavoro stesso di questo stesso autore, un capolavoro quasi inaspettato visto che è totalmente diverso dalle sue altre opere, sto parlando di Norwegian Wood di Murakami. Andiamo a vedere di che tratta!

Trama:

La storia è scritta in prima persona dal protagonista Watanabe Toru, un ragazzo nella media, che al suono della canzone “Norwegian Wood” dei Beatles ripercorre, attraverso un lungo flashback, tutta la sua storia piena e sofferta del periodo che va dagli anni del liceo fino all’università. In particolare si concentra sul rapporto complicato che ha con la bella e dolce Naoko, ex ragazza del suo ex migliore amico morto suicida poco tempo prima, del rapporto controverso con l’eccentrica Midori e della strana amicizia con il suo compagno di collegio Nagasawa, un personaggio fuori dalle righe.

Commento: 

“Norwegian wood” è un’opera autobiografica che non si limita solo a parlare di sé, della propria vita e delle proprie esperienze, ma mostra inoltre particolari temi che nella tipica mentalità occidentale non sempre vengono presentati, specialmente con la naturalezza e scorrevolezza tipiche di Murakami: il sesso e la morte. Due temi tabù, che fanno parte della vita di tutti noi ma che fingiamo siano qualcosa che non ci appartiene. Al contrario, in questo libro l’autore ci avverte sin da subito che la morte è parte integrante della vita e le scene d’amore, di masturbazione, di solitudine, di sesso fine a se stesso, sono descritte in maniera totalmente naturale. In special modo lo esplica attraverso il protagonista, Watanabe, di cui noi lettori veniamo a conoscenza di ogni suo pensiero, dal più bello al più spiacevole, ma anche con Midori, la sua migliore amica, mentre con Naoko la situazione è leggermente diversa:  la ragazza-angelo resta sempre un sogno sbiadito, a metà tra vita e morte, tra realtà e fantasia. I momenti passati con Naoko sono pochi, e i ricordi si soffermano su dettagli che potrebbero apparire insignificanti: un fermaglio a forma di farfalla, ad esempio. Forse Naoko e Midori non sono semplicemente due ragazze, ma rappresentano due lati di una stessa personalità, ed esse unite formano un’unica persona, completa ma allo stesso tempo imperfetta. Per questo il ragazzo è sempre indeciso, non capisce con chi vuole stare. Pensa di amarle entrambe ed è in una continua crisi con sé stesso, una crisi interiore che inizia dalle prime pagine del libro e che continuerà fino alla fine, un tormento interiore quasi coinvolgente, che lascia il lettore curioso e con la voglia di saperne sempre di più, di conoscere non solo come si andrà a concludere la storia, ma anche di conoscere Watanabe, Naoko, Midori e Nagasawa. Per poi renderci conto, alla fine, che tutte queste personalità diverse non sono altro che noi stessi-Dentro ognuno di noi c’è una Naoko, timida, fragile, impaurita, arresa, triste, sola. Dentro ognuno di noi c’è anche una Midori, anche lei con un passato tremendo, ma combattiva, forte, estroversa, un po’ volgare. E Watanabe è nel mezzo. Come noi tutti siamo nel mezzo, dentro di noi, divisi tra la solitudine e il desiderio di compagnia, separati tra la voglia di affermare noi stessi e quella di essere accettati, indecisi se continuare a vivere o finirla una volta per tutte. “Norwegian wood” è una storia banale, forse non ha nulla di realmente particolare nella trama. E’ semplicemente la vita di un ragazzo che cresce, che affronta la vita in tutte le sue sfumature, dai momenti belli ai momenti brutti.  Watanabe si perde per poi ritrovarsi. Chissà dove, chissà come. Questo spetta a noi lettori immaginarlo.

 

Situazione tipica per leggere un buon libro

Faq:

Lo consigli? E a chi?

Si lo consiglio vivamente, personalmente è un libro che ho adorato e penso sia un “must” della letteratura contemporanea, dei giorni nostri, specialmente per i ragazzi della fascia adolescenziale e non. Lo consiglio, per l’appunto, ai giovani, agli adulti, a chi si sente perso o smarrito, a chi ha voglia di crescere e scoprire, a chi vuole sperare ancora o semplicemente a chi vuole leggere un ottimo romanzo.

Il prezzo?  Il prezzo è 12€, ma lo si può trovare anche in formato pdf (font by Google)

Dove lo si può trovare? Si può trovare ovunque, in qualsiasi libreria come la Feltrinelli o la Mondadori, ma anche online sia in formato pdf sia come acquisto.

Esiste il film? Si, ma ancora non ho avuto il piacere di vederlo, se lo vedrò, in futuro ci farò sicuramente una recensione a favore.

Quanto è lungo? Il libro è  379 pagine per la precisione, ma è molto facile e leggero da leggere, non è affatto pesante, anzi, la lettura è molto piacevole e scorrevole. Personalmente io l’ho finito in una settimana e, dopo averlo finito, mi sentivo come un vuoto dentro, segno che è un libro facile ma che colpisce molto il lettore.

 

Voto finale: 9/10 

Di Rider

Controllate anche

1984 – Un Utopia del Terrore

Salve a tutti e benvenuti in una nuova recensione della vostra Sammy! Questa volta vi …