Home / Collezionismo / Obi-Wan Kenobi-episode I (Bandai Tamashii Nations S.H.Figuarts)

Obi-Wan Kenobi-episode I (Bandai Tamashii Nations S.H.Figuarts)

Diciamo che, con l’ultimo Star Wars, molte case di collezionismo si sono mobilitate per produrre quanti più prodotti possibili. Fra queste c’è la Bandai con la Tamashii Nation che producono la serie S.H.Figuarts, nota soprattutto per le action figures di Dragonball. Ultimamente hanno iniziato a produrre parecchie action in scala 6” (15 cm circa) utilizzando nuove tecniche di scultura utilizzando un particolare tipo di stampa 3D. Ora parleremo di una di queste, uscita questo Gennaio, rappresentante Obi-Wan dall’episodio I ”la minaccia fantasma”.

Accessori: per quanto riguarda gli accessori, questa figure, non delude. Ben 8 mani intercambiabili ben realizzate, un’altra testa intercambiabile dall’espressione rabbiosa che fa compagnia a quella seria già montata e tre spade laser. Di queste ultime abbiamo la prima di Obi-Wan sia attivata che spenta, la seconda con un perno per poterla attaccare alla cintura (peccato solo non si possa farla tenere in mano a causa di ciò), ed in fine la spada laser del maestro Qui-Gon Jinn, che usa per uccidere (almeno così sembra) Darth Maul. Tra le mani vi è anche una mano sinistra con indice e medio alzati, mano che ovviamente è stata usata per varie parodie nel web ma che richiama una posa che Obi-Wan usa contro il generale Grievous in Episodio III.

voto accessori:9

Articolazioni: Partiamo dalla testa che ha un’articolazione a sfera facilitata anche da un’ottima articolazione all’altezza delle clavicole che consente di piegare ancora di più verso l’alto. Alle spalle si ha la butterfly ed una doppia articolazione a sfera non limitate dalla veste (fatta in plastica morbida), ma che sono comunque leggermente limitate da ciò , nel braccio invece si ha la rotazione al bicipite che consente di piegare verso l’interno, infine sia ai gomiti che ai polsi si ha l’articolazione a sfera. Al busto si ha un’articolazione a sfera, nascosta dalla fascia all’altezza dello stomaco. Alle gambe si ha la cerniera che permette un’apertura di circa 160° e si alzano in avanti con molta facilità, e ginocchia e caviglie presentano lo stesso tipo di articolazione di gomiti e polsi permettendo un ottima stabilità.

voto articolazioni:9,5

Dettagli e painting: I dettagli sono il pezzo forte di questa figure, a partire dalle mani che sono realistiche al massimo (si vedono persino le venature nonostante siano minuscole), nel painting non si hanno sbavature, solo una piccola imprecisione nell’attaccatura dei capelli, ma per il resto è ottima. Nella tunica si può vedere la trama del tessuto ed il gonnellino è fatto in plastica morbida, in modo da non ostacolare le gambe, le pieghe nei pantaloni e nelle maniche sono molto naturali ed in più, le braccia continuano anche sotto le maniche. Ma la parte che stupisce più delle altre … è decisamente il viso, fatta sicuramente con una stampa 3D,  sembra di avere Ewan McGregor fra le mani, è straordinaria, non si è mai visto un dettaglio del genere in una figure così piccola (circa 16 cm).

voto dettagli e painting:10

voto complessivo9,5 

Per quanto mi riguarda, questa linea di figure, soprattutto per quanto riguarda quelle di Star Wars, sono le migliori che si possano trovare in circolazione, questa in particolare è perfetta, e varrebbe anche 10, se non fosse (oltre che per quei difetti impercettibili) che esistano delle figure, a mio parere, fatte ancora meglio, appartenenti anche alla stessa marca.

-Murdock

 

Di Rider

Controllate anche

Ubisoft E3 2017 e Date Conferenze

Ubisoft ha rilasciato la data della sua conferenza all’E3 2017 cioè il 12 Giugno alle …