Home / Videogiochi / Recensione Grand Theft Auto IV

Recensione Grand Theft Auto IV

 

Ciao a tutti ragazzi, questa qui (come si capisce dal titolo) è la recensione di GTA IV, titolo che anche se uscito da un bel po’, appartiene a una delle serie videoludiche più famose. Parleremo della trama, delle novità rispetto ai precedenti capitoli e di alcuni personaggi del gioco. Direi che possiamo iniziare!

 

Trama: Niko Bellic, il protagonista della nostra avventura, arriva a Liberty City con lo scopo di raggiungere il “Sogno Americano”. Nella scena iniziale, vediamo Niko sbarcare e incontriamo suo cugino Roman Bellic. Roman, prima dell’arrivo di Niko, si vantava della sua vita piena di donne, appartamenti di lusso e auto sportive ma, come scopriremo appena arrivati a casa sua, tutte queste sono solo bugie. Roman vive in realtà nel malfamato quartiere di Broker, in un appartamento ridotto veramente male e lavora in un’agenzia di Taxi privata che però è piena di debiti. Le prime missioni del gioco ci vedranno quindi lavorare nell’azienda di Roman come tassista e grazie a queste missioni incontreremo Little Jacob, un amico di Roman che aiuteremo più avanti nelle sue faccende malavitose. Come se non bastasse, Roman deve dei soldi a Vlad Glebov, un’esponente della Mafia Russa. Per un breve periodo lavoreremo anche con lui fino a quando Niko verrà a sapere che il mafioso tenta di sedurre Mallorie, la fidanzata di Roman. Furioso, Niko si farà accompagnare da Roman e ucciderà Vlad. Qui, il protagonista rivela il vero motivo che lo porta a Liberty City: durante la guerra in Kosovo, un suo compagno tradì la squadra mandando a morire molti amici del protagonista, il quale ha ora saputo che vive in questa città. Quindi la trama vede un protagonista in cerca di vendetta… Ma chi proverà a ucciderci? Si parla pur sempre di GTA, no? La risposta a questa domanda si ha dopo qualche missione fatta per conto di Mikhail Faustin, uno dei boss della mafia russa presente ad Hove Beach, e Dimitri Rascalov, esponente della Mafia e amico del boss. Mikhail ci darà diverse missioni e si vedrà che tra il boss e l’amico c’è qualche problema. Dimitri sostiene che Mikhail agisce troppo di impulso non pensando alle conseguenze e, dopo un’altra missione rischiosa per Niko, Dimitri gli chiederà di uccidere il boss. Niko accetterà. Dopo, Dimitri chiederà a Niko di incontrarlo in un capanno abbandonato per dargli i suoi soldi e il nostro protagonista insieme a Jacob andrà per incontrarlo. Arrivati lì, però, Niko ha una brutta sorpresa: insieme a Dimitri c’è Ray Bulgarin, boss della Mafia Russa che viveva nell’Adriatico e che voleva soldi da Niko per un affare andato male. Dopo una sparatoria tra Niko e gli uomini di Dimitri e Ray, il nostro protagonista avrà un nuovo compito: uccidere Dimitri.

Bene, questa quindi è la trama di questo gioco. Non sembra molto originale ma viene sviluppata in maniera abbastanza buona. Come ogni GTA, Niko dovrà dopo fare missioni per vari individui, o per soldi o per avere notizie sugli uomini che cerca. Ci si ritroverà in diversi ambienti come il circolo di droga di Bohan o la Mafia Italiana di Alderney e Algonquin.

La Città: Liberty City, come si sa, è ispirata a New York, quindi non c’è da stupirsi se troviamo una riproduzione di Central Park e della Statua della Libertà. Anche i quartieri di Broker e di Bohan sono riproduzioni dei quartieri di Brooklyn e del Bronx. L’illuminazione nella città non è pero molta, data la presenza dei numerosi grattacieli.

Novità: In questo gioco troveremo diverse novità come per esempio il Cellulare del protagonista. Dal nostro telefono potremo chiamare i nostri amici per uscire o fare missioni secondarie. Potremo inserire i Trucchi (ma questo bloccherà i trofei, per questo il gioco inviterà il giocatore a NON salvare la partita dopo averli usati) e giocare Online. Alcune missioni si attiveranno solamente dopo che avremo ricevuto una telefonata, il che ci porterà alcune volte ad aspettare (anche se si può chiamare la persona per farla partire prima, ma questo funziona solo certe volte). Altra novità solo le Decisioni Morali. Capiterà che durante una missione ci verrà chiesto di scegliere. A volte queste scelte faranno partire missioni diverse.

Gameplay: Le missioni di GTA sono più o meno le classiche della serie. Andare in un punto X e uccidere qualcuno o rubare un auto da portare da un’altra parte. La salute del personaggio viene indicata in basso come una cornice verde su un cerchio dove è presente la mappa e accanto ad essa si trova la barra di resistenza del giubbotto antiproiettili. La fisica rispetto agli altri giochi è parecchio migliorata. Infatti se ci lanceremo da una macchina o da un motore, il personaggio rotolerà per la strada (facendosi ulteriori danni, però) oppure quando andremo a sbattere ad alta velocità, verremo scaraventati via dall’auto. Durante le sparatorie c’è qualcosa che potrebbe far storcere il naso: capiterà che quando si sparerà a un nemico che sta facendo fuoco, questo sparerà anche dopo anche dopo aver sentito il colpo. Grazie a questo potrebbe succedere che, mentre il nemico si china per il dolore, vi prenda con dei proiettili sparati a caso uccidendovi. Una cosa che invece è veramente interessante sono le Contromosse: se quando ci arriverà un pugno andremo per difenderci, Niko schiverà l’attacco e farà una contromossa che toglierà molta vita all’avversario, questa tattica serve anche per disarmare gli avversari armati di coltello ma, in quel caso, i nemici verranno uccisi all’istante. Altra novità sono le Esecuzioni. In alcune missioni dove dovremmo uccidere qualcuno, ci verrà data l’opportunità di eseguire un’esecuzione, ovvero far partire un’animazione in slow motion di Niko che spara in testa alla vittima.

Online: Come abbiamo detto, una novità è l’online. Com’è bello sparare a gente in tempo reale mentre andate in giro per la città? Bene, scordatevelo. Nella modalità Free Roaming di GTA IV Online NON si può sparare agli altri giocatori (cioè, si può ma questi non muoiono), per ucciderli bisogna farli esplodere con granate o facendo saltare in aria le auto. Per quanto riguarda le altre modalità non c’è molto da dire, abbiamo a nostra disposizione Deathmatch a squadre, Modalità Co-op, Gare e altre modalità simili… A mio parere il Free Roaming andava migliorato permettendo di poter uccidere gli altri giocatori, invece di ritrovarsi a girare per la città con altre persone, ma non puoi fare niente di così eclatante; se volete divertirvi un po’, l’online è da escludere.

Bene, quindi credo sia arrivato il momento dei voti… Per me è un po’ difficile votare questo gioco, dato che se da un lato c’è una trama abbastanza interessante e che a me personalmente piace molto, dall’altro abbiamo personaggi che personalmente ho odiato. Grand Theft Auto IV è comunque un buon titolo, divertente se si vuole fare un po’ di casino e se potrebbe sembrarvi noioso, alla fine riesce a sorprendervi. L’unica pecca, oltre l’online, è secondo me la ripetitività (che io accuso in ogni GTA) sulle missioni. Dato che ci troviamo sempre a guidare per andare in un posto e poi sparare o guidare ancora per andare da qualche parte. Questo è davvero un bel gioco… ma avrebbe dovuto migliorare qualcosa in quanto contenuto delle missioni e online.

VOTI:
TRAMA: 8/10
GAMEPLAY: 8/10
ONLINE: 3/10

 

Di Luca D'Asta

Controllate anche

Persona 5

Sulle note di “Wake up, Get up, Get Out There” con la splendida voce di …